Biennale Arte 2021: Nominata la Curatrice italiana Cecilia Alemani

Biennale2

Cecilia Alemani sara’ alla guida della Biennale Arte 2021 e la prima donna italiana a ricoprire quello che per un curatore è forse l’incarico più di prestigio offerto dalle istituzioni de arti internazionali.

Una nomina arrivata in estremis dal cda della Biennale in scadenza  dopo aver preso atto che non si poteva più rimandare per non compromettere la realizzazione del progetto (di solito l’incarico veniva dato poco dopo la chiusura della precedente edizione).

La curatrice italiana, da tempo inserita nella lista delle personalità più influenti dell’arte stilata da Art Review, accoglie dicendo: “Capisco e apprezzo la responsabilità e anche l’opportunità che mi è stata offerta e mi riprometto di dare voce ad artiste e artisti per realizzare progetti unici che riflettano le loro visioni e la nostra società”.

Laureata in filosofia estetica a Milano, master al Beaubourg, corsi alla Tate Modern e al Bard College di New York, Alemani è del resto una solida professionista abituata anche ai primati.

In America, dove si è trasferita nel 2005 proprio per ragioni di studio e dove vive con il figlio e il marito Massimiliano Gioni, è stata la prima curatrice under 40 quando nel 2011 le venne affidata la direzione artistica della High Line di New York. 

Ha lavorato con molti degli artisti più importanti della scena contemporanea, da Olafur Eliasson a Barbara Kruger, da John Baldessari all’italiana Paola Pivi, Ed Ruscha, Nari Ward e Adrián Villar Rojas, tanto per citarne alcuni.

Sempre dal 2011 è curatrice anche di Frieze projects, programma no profit di Frieze New York. Ha collaborato con musei, istituzioni, fondazioni, guest curatrice di Performa, la biennale di performance di New York, co fondatrice di No Soul For Sale, festival di spazi indipendenti.

Nel 2017, ha firmato un’edizione molto applaudita del Padiglione Italiano alla Biennale Arte 57. Nel 2018, in collaborazione con la città di Buenos Aires e Art Basel Cities, Hopscotch (Il gioco del mondo), ha curato una mostra di arte pubblica che ha celebrato il ricco ecosistema culturale della città argentina. Guardiamo atentamente che fara´ a Venezia il prossimo anno.

Tiziano Inguanotto

#canfoundation #canpavilion #arts #biennalearte2021